Diving Center Salina e Panarea, Immersioni Isole Eolie

Salina

La particolare morfologia, costituita da due gruppi di rilievi uniti da una sella, il monte Fossa delle Felci, ad est, e il monte dei Porri, ad ovest, le fecero attribuire dagli antichi il nome Didyme: la gemella, oppure la doppia.

Il nome attuale le deriva dalla funzione che ebbe il laghetto di Punta Lingua, utilizzato come salina fino a poco tempo fa. L’attività di estrazione del sale era già attiva in epoca romana, come testimoniato dal rinvenimento di cospicue strutture in opus reticulatum, probabilmente attribuibili ad un impianto industriale di età imperiale.

Per la straordinaria importanza e varietà dell’ecosistema dell’ambiente lacustre e della macchia mediterranea che caratterizzano l’isola, è stato deciso di inserire lo stagno di Lingua e il sistema dei Monti Fossa delle Felci e dei Porri nell’elenco delle Aree Protette della Regione Sicilia, il primo come Zona di protezione speciale (Z.P.S.), il secondo come Sito di importanza comunitaria (S.I.C.).